L'attacco a Oliviero Toscani

Foto tratta da 'Il Gazzettino' del 5 febbraio 2015
Foto tratta da 'La Tribuna di Treviso' del 6 febbraio 2015

Il 30 gennaio 2015, durante la trasmissione 'La zanzara' su Radio24, il fotografo Oliviero Toscani ha affermato: «I veneti sono un popolo di ubriaconi, alcolizzati atavici, i nonni, i padri, le madri. Poveretti i veneti, non è colpa loro se uno nasce in quel posto, è un destino. Basta sentire l’accento veneto: è da ubriachi, da alcolizzati, da ombretta, da vino». Dopo le asserzioni fatte da Toscani, il marchio Pakkiano ha risposto con la stessa arma: la provocazione fatta a suon di marketing. Appena scoppiata la polemica, l'imprenditore Stefano Cigana ha lanciato una nuova T-shirt con la scritta 'Meglio ubriaconi che infami' riportata sotto un paio di occhiali rotti.
«Infame - spiega Cigana - è inteso come uno che manca di rispetto. L'occhiale rotto testimonia invece uno stile fotografico ormai distorto, superato, con una visione deformata. Perchè Toscani ha detto queste cose? Ricordo che è un produttore di vino. In Veneto si producono 270 milioni di bottiglie di Prosecco all'anno. Ergo in Veneto il marchio del fotografo avrebbe trovato le porte chiuse. Non però nel resto d'Italia: ecco io penso che la sua sia stata una palese strategia mediatica dalle finalità chiare».

← Fusione artistica tra Pakkiano e Lady Mafia Video viral Matteo Renzi